Spazi confinati

Cosa si intende per spazio confinato?

Per spazio confinato si intende un qualsiasi ambiente limitato, in cui il pericolo di morte o di infortunio grave è molto elevato, a causa della presenza di sostanze tossiche, come gas e/o vapori infiammabili o condizioni di pericolo (ad es. mancanza di ossigeno). Dotati di aperture di dimensioni ridotte, gli spazi confinati sono facilmente identificabili per le loro intrinseche difficoltà di accesso e di uscita, come nel caso di:

• serbatoi;
• silos;
• recipienti adibiti a reattori;
• sistemi di drenaggio chiusi;
• reti fognarie.

Altri tipi di spazi confinati, non altrettanto facili da identificare ma ugualmente pericolosi, riguardano diversi tipi di industrie, dagli impianti più complessi a quelli per il semplice stoccaggio in serbatoi e potrebbero essere:

• cisterne aperte;
• vasche;
• camere di combustione all’interno di forni;
• tubazioni.

In questi particolari ambienti, a rischio non è solo il lavoratore impegnato al loro interno, ma anche chi tenta di salvargli la vita senza l’adeguata preparazione e gli opportuni dispositivi di protezione. Non a caso, Sekure organizza appositi corsi di formazione per il personale che deve muoversi all’interno degli spazi confinati, insistendo in maniera quasi maniacale sull’utilizzo di dispositivi idonei e sulle necessarie precauzioni e corrette procedure da adottare, soprattutto se si rende necessario soccorrere un collega infortunato o colto da malore.

Il team Sekure mette a disposizione delle aziende un servizio di consulenza, altamente qualificato, nella valutazione dei rischi di ogni specifica situazione e un ampio programma di corsi per la formazione tecnica del personale.